Archivi del mese: febbraio 2013

La resa del Papa

Questa galleria contiene 1 foto.

Il Papa Benedetto XVI, al secolo Joseph Aloisius Ratzinger è stato dal 10 aprile 2005 al 28 febbraio 2013 il 265° papa della Chiesa Cattolica. Il giorno 11 febbraio 2012 ha stupito il mondo intero annunciando la propria rinuncia al … Continua a leggere

Altre gallerie | Lascia un commento

Kurt Schumacher – il sacrificio di una vita per una fede politica

Questa galleria contiene 1 foto.

Kurt Schumacher (Culm il 13 ottobre 1895 – Bonn il 20/08/1952) fu il leader indiscusso del partito socialdemocratico tedesco, uomo di grande personalità, sagacia e coraggio sacrificò la sua intera esistenza per suoi ideali democratici e di libertà proprio nel … Continua a leggere

Altre gallerie | Lascia un commento

Omaggio ad una grande giornalista.

Questa galleria contiene 1 foto.

In Russia, dove una cinquantina di famiglie di primo piano della nomenclatura si sono appropriate dell’enorme apparato industriale russo, si sono vissuti anni durissimi, durante i quali molto lentamente l’economia si è rimessa in moto, negli altri Paesi dell’ex blocco … Continua a leggere

Altre gallerie | Lascia un commento

Tempi moderni

Questa galleria contiene 1 foto.

  Quella terribile verità Secondo alcune recenti stime più di due miliardi di persone lavorano ancora nel settore agricolo, molte sono ancora le parti del mondo dove la meccanizzazione non è ancora arrivata, ma solo nell’ultimo ventennio ben 300 milioni … Continua a leggere

Altre gallerie | Lascia un commento

La scomparsa del lavoro

Questa galleria contiene 1 foto.

LA SCOMPARSA DEL LAVORO IL FENOMENO INARRESTABILE CHE I POLITICI NASCONDONO Dieci anni dopo “La fine del lavoro” di Jeremy Rifkin Jeremy Rifkin scriveva nell’ormai lontano 2002: “Lo spettro di milioni di agricoltori in tutto il mondo resi inutili e … Continua a leggere

Altre gallerie | Lascia un commento

I nuovi dissidenti

Questa galleria contiene 4 foto.

<p><a href="http://www.amazon.it/dp/B0085CFGEA" title="LIBRO VIOLA">LIBRO VIOLA</a></p><p>L'obbiettivo di questo saggio è innanzitutto cercar di capire chi e come ha potuto ridurre in queste deprecabili condizioni il genere umano, come esso ha perso la sua prerogativa di pensare e programmare il futuro per diventare di fatto solo un meccanismo di un sistema dedito a divorare il pianeta mercificando e sfruttando ogni cosa: lavoro, ambiente, risorse e che ha come obbiettivo la sola produzione su larga scala di oggetti prevalentemente inutili, palliativi che annientano e oscurano sia la coscienza individuale che quella collettiva.<br />Ma il desiderio di cambiamento deve trovare riscontro nel nostro comportamento, nel rifiuto, non solo simbolico ed intellettuale, di questo ordine mondiale imposto dal capitalismo estremo, ecco allora otto semplici regole comportamentali per cambiare il nostro destino, sconfiggere inesorabilmente i nostri aguzzini e far saltare le regole di questo sistema perverso fatto di gabellieri e sfruttatori.</p> Continua a leggere

Altre gallerie | Lascia un commento